pazienti-trattamento-implantologia-all-on-4

L’intervento all-on-4 può essere eseguito in sedazione cosciente?

L’intervento All-on-4 si avvale di una tecnica implantologica poco invasiva ed eseguita, quasi sempre, in stato di sedazione cosciente al fine di ridurre il trauma e il dolore nel paziente e soprattutto per limitare al massimo i fastidi nei giorni successivi.

L’esperienza non risulta in alcun modo invalidante o dolorosa per il paziente poiché prevede la somministrazione di un anestetico locale. Se questo non bastasse, il medico somministra quasi sempre un sedativo al fine di poter controllare adeguatamente lo stato d’ansia e la sensazione di dolore nel paziente.

Durante l’intervento in sedazione cosciente il paziente è più rilassato cosi come il suo intero organismo e nonostante lo stato deficitario di alcune sue funzioni motorie, grazie allo stato di veglia, può partecipare attivamente alla corretta riuscita dell’intervento collaborando efficacemente col medico. Conclusa l’operazione, in sedazione cosciente, la probabilità che possa verificarsi qualunque fenomeno postumo come gonfiore, dolore o infiammazione alle gengive sarà notevolmente ridotta in modo da garantire dei rapidissimi tempi di recupero delle funzionalità masticatorie ed estetiche dei denti.

Con l’esecuzione dell’intervento All-on-4 in sedazione cosciente si elimina lo stato patologico di timore della figura del dentista e soprattutto del dolore che i suoi interventi, a favore della salute della nostra bocca, possono indurre. Inoltre le sostanze naturali utilizzate nello stato di sedazione cosciente sono facilmente assorbibili dall’organismo che in questo modo non ne risulta assolutamente leso o intaccato. Successivamente all’intervento All-on-4, i pazienti quasi sempre sperimentano una totale assenza di sensazione dolorosa che li porta a riprendere le normali attività quotidiane entro pochi giorni dall’esecuzione della procedura o addirittura il giorno successivo.

La percentuale di riuscita degli interventi è molto alta e ciò, legato alla velocità di ripresa dall’operazione ed alla ridotta invasività, costituisce per questa tecnica un valido riferimento soprattutto per tutti quei pazienti che mostrano un blocco dinanzi alla figura del dentista e ai lunghi tempi di recupero.
La possibilità di eseguire questo intervento in stato di sedazione cosciente ne arricchisce notevolmente le potenzialità e soprattutto il gradimento da parte dei pazienti che ne necessitano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>